Partner

I partner del progetto “Spazi Medievali” sono:

 

 


 

Il Capofila – “Culturalmente”

“Culturalmente” – Associazione Biellese di Promozione Culturale – ONLUS svolge la funzione di capofila del progetto “Spazi Medievali”.

Come noto la provincia di Biella soffre, da lungo tempo, di una crisi economica e sociale dovuta al parziale dissolvimento del settore tessile.
Questa situazione ci induce ad impegnarci attivamente per rilanciare il territorio biellese puntando ad una riscoperta e valorizzazione del suo notevole e spesso sottovalutato patrimonio storico-artistico, archeologico e culturale.
Il recupero di queste “radici” costituisce, a nostro avviso, un fondamentale punto di partenza in un percorso di ripresa del nostro territorio.
Come Associazione no-profit intendiamo lanciare varie iniziative per far conoscere il Biellese ai suoi cittadini, consentendo loro di “riappropriarsi” della propria identità culturale, e all’esterno promuovendo nuovi flussi di turismo culturale ed ambientale che nel medio-lungo periodo portino ad una nuova rinascita sociale del Biellese.
In concreto “Culturalmente” si propone di svolgere incontri, manifestazioni e convegni per far conoscere i siti archeologici, l’arte, la storia e le tradizioni socio-culturali del territorio, nonché le sue bellezze naturalistiche.
Per svolgere tali attività, la nostra Associazione intende riunire persone che, in maniera assolutamente volontaria e gratuita, siano disposte a mettere le loro competenze ed il loro entusiasmo al servizio delle nostre iniziative sociali. “Culturalmente”, altresì, intende collaborare con gli enti e le istituzioni pubbliche attive sul territorio e/o preposte alla tutela dei Beni Culturali e Ambientali.
La promozione delle nostre attività verrà supportata anche tramite le più moderne forme di comunicazione e mediante pubblicazioni varie, sviluppando anche eventuali collaborazioni con Università, enti di ricerca ed altre istituzioni pubbliche e private.
Nel solco di quanto stabilito dal suo Statuto e nel pieno rispetto del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, “Culturalmente” opera esclusivamente al fine di garantire un beneficio per la collettività e senza alcuno scopo di lucro.

 

Contatti:

Via Addis Abeba, 5 – 13900 Biella (BI, Piemonte, Italy) 

Tel. 015-9526576 – Fax: 015-8400335

Email: culturalmente@email.it

Sito web: www.culturalmenteonlus.it

 


Comune di Candelo

Candelo città della cultura e della comunicazione

 L’assessorato alla cultura della Città di Candelo alla Cultura si pone come indirizzo strategico quello di considerare la cultura come “motore di sviluppo” e cardine di una riprogettazione del futuro, partendo dalle proprie radici e tradizioni (un passato con futuro) in stretta connessione con la programmazione turistica .La cultura fa crescere, stabilisce rapporti e scambi, costruisce identità individuali e collettive; la cultura è “welfare”, perchè ognuno di noi, per essere a pieno titolo “cittadino”, ha bisogno di ricevere stimoli, idee, emozioni, suggestioni.

Essa diventa elemento  fondamentale per lo sviluppo del territorio, stimolando attenzione verso la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale-ambientale diffuso, favorendo la nascita di itinerari tematici a valenza turistico-culturale , raccordati da elementi fulcro.

Candelo con il suo Ricetto e con il centro documentazione  ricetti diventa così  Centro d’interpretazione della cultura locale, cabina di regia per una valorizzazione e promozione concertata attraverso un dialogo costante con il territorio candelese, biellese e di altre regioni italiane Verrà portata avanti la metodologia del lavoro in rete tra più attori del territorio (comuni. unioni di comuni, ecomusei, archivi , fondazioni, associazioni culturali, UIB, C.C.I.A.A). La “rete” avrà un ruolo  fondamentale per la valorizzazione del patrimonio culturale e, individuati i punti di debolezza e forza del territorio, per  mettere a fuoco   obiettivi  generali di sviluppo territoriale .

La metodologia della  progettualità in rete verrà portata avanti sotto i seguenti punti di vista:

  • Locale: Comuni.unioni di comuni, , proloco, associazioni varie, ATL….
  • Interprovinciale: province del Piemonte (Novara, Verbania, Vercelli…), Ecomusei piemontesi, Università di Torino, Novara
  • Interregionale: province della Lombardia (Como, Milano…), Università di Torino,  Milano, Novara, Ca’ Foscari, Ecomusei di altre regioni, Enti culturali e Fondazioni
  • Europea: paesi esteri gemellati con comuni biellesi, Russia.

Il Centro Documentazione ricetti, declinato sotto diversi punti di vista, avviato nel  2004 e  potenziato dal 2012 grazie alla collaborazione con Ca’ Foscari, all’Associazione “Culturalmente”  e alla Compagnia S. Paolo,  diventa parte di un progetto integrato in cui cultura e  turismo, in stretta  sinergia,  realizzano un sistema di interventi  mirati. Si tratta di gettare le fondamenta per un progetto di più ampio respiro finalizzato al coinvolgimento di altre realtà interprovinciali e interregionali. alla creazione di un distretto culturale e del tempo libero.

Mariella Biollino

Sindaco di Candelo

31 agosto 2014

Contatti:

Ufficio Cultura e Turismo

Piazza Castello, 29 – 13878 Candelo (BI, Piemonte, Italy) 
Tel. 015/2534118 – Fax 015/2534112

Email: cultura.candelo@ptb.provincia.biella.it

Sito web: www.comune.candelo.bi.it

 


 

Associazione Turistica Pro Loco di Candelo

 

L’Associazione Turistica Pro Loco di Candelo opera nel suo territorio da ben 22 anni.

In tutti questi anni ha visto il paese, ora città, trasformarsi da località in precedenza pressoché sconosciuta in località che viene ogni giorno visitata da molti turisti provenienti da ogni parte d’Italia Settentrionale in particolare da Piemonte, Liguria e Lombardia ed anche dall’estero.
La Pro Loco dal 1992 ad oggi, in sinergia e collaborazione con le amministrazioni comunali che si sono succedute, ha ideato ed organizza manifestazioni (quali Candelo in Fiore in alternanza a Sapori al Ricetto in primavera Artisti nel Borgo – Vinincontro al Ricetto nel mese di settembre e nel periodo natalizio Aspettando Natale ) che hanno contribuito a far conoscere Candelo, il Borgo Medievale del Ricetto e il Biellese tutto ad oltre 48000 persone come risulta dalle rilevazioni statistiche sia per il 2005 che per il 2006 .
La Pro Loco con il suo validissimo volontariato ha sicuramente contribuito all’ingresso del Ricetto nel club dei “ Borghi più belli d’Italia” e nel 2007 ad ottenere il riconoscimento da parte del Touring Club Italiano della “ Bandiera Arancione “.
La “Bandiera Arancione” è il marchio di qualità Touring che seleziona e certifica le piccole località dell’entroterra in base a rigorosi parametri turistici ed ambientali.
Viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista una accoglienza di qualità.
Non è quindi fuori luogo affermare che la pro loco è in grado di interessarsi con successo all’accoglienza e alla promozione turistica della sua zona in attuazione a quello che è lo spirito dello statuto di tutte le pro loco d’Italia.
Non a caso la pro loco di Candelo ha ottenuto dal 2003 l’assegnazione annuale di volontari del Servizio Civile Nazionale per il “Settore Turistico Culturale” previo esame ed approvazione di specifici progetti da parte del competente Ministero.

Durante tutto l’anno, l’Associazione Turistica Pro Loco di Candelo offre a visitatori, gruppi e scolaresche visite guidate e lavoratori didattici, per vivere insieme le emozioni di un borgo medievale unico in Europa e conoscerne la storia e le tradizioni.

Contatti:

Piazza Castello, 16 – 13878 Candelo (BI, Piemonte, Italy)

Tel. 015/2536728 – Fax 015/2538957

Email: info@prolococandelo.it

Sito web: